Confindustria: Udine, comparto chimico in buona salute

In provincia di Udine l'industria chimica, che impiega circa 2.500 addetti compresi i comparti della farmaceutica, gomma e plastica, ha registrato nel 2017, secondo l'indagine trimestrale dell'Ufficio Studi di Confindustria Udine, un miglioramento dei livelli produttivi (+4% per il settore della chimica) sostenuto dalla ripresa della domanda interna e dell'export. Lo ha reso noto Germano Scarpa, capogruppo della Industrie Chimiche. Scarpa ha affermato che le esportazioni hanno segnato una crescita del 21,8% nell'industria chimica (da 117 a 143 milioni di euro), del 7,6% negli articoli in gomma e materie plastiche (da 218 a 235 milioni di euro) e del 63,9% nei prodotti farmaceutici (da 47 a 78 milioni di euro). Con riferimento alle principali aree di destinazione, le esportazioni sono aumentate verso la Germania (+15,6%, pari a 101 milioni di euro), Regno Unito (+83,3%), Francia (+8,4%), Austria (+12,9%). In drastico calo le ore autorizzate di Cassa integrazione guadagni, passate da 134 a 62 mila.

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Belluno Press
  2. IlFriuli.it
  3. Corriere delle Alpi
  4. IlFriuli.it
  5. Corriere delle Alpi

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Raveo

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...